• aldo segat studio castiglion del bosco annuncio 2aldo segat studio castiglion del bosco annuncio 2
  • aldo segat studio castiglion del bosco annuncio 1aldo segat studio castiglion del bosco annuncio 1
  • aldo segat studio castiglion del bosco annuncio 3aldo segat studio castiglion del bosco annuncio 3

Castiglion del Bosco e Aldo Segat Studio in campagna. Stampa.

Non solo Brunello, ma anche storia e arte nel terroir di Castiglion del Bosco.

Un terroir d’eccezione, quello delle cantine Castiglion del Bosco: ecco il concetto chiave sul quale è stata sviluppata tutta la campagna stampa firmata da Aldo Segat Studio. Un terroir sulla Via Francigena che contempla un castello, un borgo medievale, una chiesa con affreschi di Pietro Lorenzetti risalenti al XIII secolo e un’ubicazione – la Val d’Orcia – accolta tra i patrimoni dell’umanità Unesco.Un patrimonio e una ricchezza che hanno permesso a Castiglion del Bosco di ampliare il proprio concetto del fare vino: alle cantine, cuore della tenuta e di ogni attività, sono state aggiunte opportunità esclusive di hospitality, sport, alta cucina ed esperienze rare, impensabili altrove.

Negli anni, infatti, questo luogo unico è diventato anche un resort che mixa intelligentemente tradizioni rurali sapienti e un campo da golf per campioni; una storia secolare e un’accoglienza capace di rispondere agli standard più innovativi del settore; un paesaggio icona dell’Italianità con un’ospitalità amatissima dal pubblico internazionale più esigente. Castiglion del Bosco è così diventato un luogo dove non si produce soltanto vino, ma qualità della vita, esperienza sul territorio, passione per le proprie radici.

Tre gli annunci stampa in italiano e inglese, che attraverso il vino promuovono un territorio e un luogo speciale. Il primo soggetto propone il castello, icona di Castiglion del Bosco e del suo brand; il secondo mostra l’Annunciazione dei Santi di Lorenzetti, affresco del 1345 che impera nella chiesa della tenuta; il terzo valorizza il campo da Golf a 18 buche disegnato da Tom Weiskopf, vincitore del British Open.

Gli annunci sono usciti – e in uscita! – sui magazine di settore più prestigiosi: tra gli altri, Wine Spectator, Wine Enthusiast, Wine & Spirits.

Lascia un Commento